Rivista Is: “Non è sbagliato uccidere i bambini” – ADNRONS


Non è sbagliato uccidere i “miscredenti”, compresi “i bambini”. E’ quanto si legge nel quinto numero di ‘Rumiyah’, il magazine dell’autoproclamato Stato Islamico, che suggerisce di colpire anche minori e adolescenti durante gli attentati terroristici. Nell’articolo intitolato ‘Collateral carnage’ del gennaio 2017 si sostiene che “non c’è niente di sbagliato a uccidere i bambini quando vengono uccisi o feriti mentre sono insieme agli adulti”. Una strategia messa in campo lunedì sera alla Manchester Arena, quando il bersaglio dell’attacco rivendicato dall’Is è stato proprio il pubblico di teenager presente al concerto di Ariana Grande. “Uno non dovrebbe addolorarsi per l’uccisione collaterale di donne e bambini miscredenti, perché Allah ha detto: ‘Non addolorarti per i miscredenti'”, si legge sulla rivista dell’organizzazione terroristica, “invece, bisognerebbe realizzare che Allah ha decretato la loro morte dall’alto della sua esatta giustizia e grande saggezza”. “Il combattente”, continua Rumiyah, “deve fare il massimo per portare avanti la causa di Allah, indipendentemente dal massacro collaterale prodotto tra le masse di infedeli”.

Fonte: ADNKRONOS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...