Chiunque può arrestare chi commette un reato.


Milano, 02/08/2017 – Ancora una volta dai media si apprende dell’ennesimo scempio perpetrato all’immagine della capitale, ancora una volta un uomo di colore fa un uso alternativo di una delle numerose fontane che popolano Roma, pensando bene di trovare un po’ di refrigerio dalla calura, immergendosi totalmente nudo ed esibendosi in un paio di bracciate in perfetto stile libero, quasi fosse in una piscina. Questo è forse il meno grave dei tantissimi episodi che vengono oramai condivisi quotidianamente sui social da diversi utenti. Si va dai tentati accoltellamenti ai rappresentanti delle forze dell’ordine, a gente che gira con sciabole varie per la città seminando il panico tra i passanti, c’è chi addirittura disarma un agente della polizia locale e gli spara contro, senza fortunatamente ucciderlo. Ora, se proviamo a fare una valutazione puramente numerica, ci si rende conto che per le forze dell’ordine risulta praticamente impossibile presidiare tutte le fontane, tutti i bar, tutte le stazioni e in genere tutti i luoghi pubblici. Quale potrebbe essere allora una soluzione? Ricordiamo a tutti i cittadini italiani che chiunque assista ad un reato non solo ha il dovere di contattare immediatamente le forze dell’ordine, ma, per i reati previsti dall’art. 380 del codice di procedura penale, può procedere all’arresto in flagranza. Ciò non significa che una persona che assiste ad un reato è obbligata a procedere all’arresto di chi l’ha commesso, ma è bene che sappia che ne ha la facoltà. 
Questa informazione credo sia importante perché resto spesso perplesso nel vedere filmati in cui vengono ripresi soggetti che si macchiano di crimini più o meno gravi. Ad esempio, proprio l’ultimo, quello dell’uomo di colore che nuota nudo nel fontanone del Gianicolo, alla fine di quel filmato si nota un abito da sposa. Presumo quindi che chi ha ripreso il Phelps del Gianicolo fosse un passante oppure uno degli invitati al matrimonio. Sarei curioso di sapere se il regista abbia poi contattato le forze dell’ordine per segnalare quanto ripreso e non si sia semplicemente limitato a filmare e poi condividere con i suoi amici per farsi due risate. Ecco sarei felice se, subito dopo (anche se sarebbe stato meglio prima) aver ripreso lo scimunito o il delinquente di turno, lo Spielberg improvvisato diventi poi il vero protagonista dell’evento, anche se nessuno lo riprende, semplicemente chiamando le forze dell’ordine oppure, nei casi più gravi, ma solo se se la sente e può farlo in tutta sicurezza, procedere all’arresto di colui che ha commesso il reato. Più in generale mi piacerebbe che fossimo veloci a riprendere con telefonino, ma ancora più veloci a denunciare e sopratutto a pensare a quello che possiamo fare per rendere più vivibile il posto in cui viviamo, intervenendo anche in prima persona, evitando di rimanere semplici spettatori della performance artistica che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi, perché forse quel che si sta consumando è ben più di un semplice spettacolo, potrebbe essere una tragedia che si compie sul palcoscenico del futuro del nostro Paese.

Giovanni Minieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...