Persone individualiste più felici di quelle altruiste: meno rischio depressione – LADYBLITZ


Essere individualisti è una qualità spesso considerata in modo negativo. Eppure, le persone più egoiste sono più felici di quelle altruiste che si affliggono per torti subiti dagli altri, ossia che hanno un orientamento pro sociale (a favore della società), sembrano più a rischio di depressione. Questo è quello che emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Human Behavior e condotta presso l’università Tamagawa di Tokyo da Masahiko Haruno.

L’esperto ha coinvolto un gruppo di giovani adulti (under-30) ed ha innanzitutto diviso il campione in due sottogruppi: da una parte coloro che hanno un atteggiamento prosociale (caratterizzati da un profilo di attività cerebrale molto preciso e quindi riconoscibili con una risonanza magnetica), dall’altra gli individualisti. I primi, quando sono testimoni di un torto subito da altri, (anche quando il torto si traduce per loro stessi in un vantaggio economico), attivano regioni neurali legate a stress e paura (amigdala in primis), segno che sono profondamente infastiditi dalle ingiustizie. Gli altri attivano queste regioni solo quando sono loro stessi in prima persona a subire un torto, non quando l’ingiustizia ricade sugli altri ed è a loro favore.

Dopo aver operato questa suddivisione i ricercatori hanno sottoposto l’intero campione a un questionario di misura della depressione clinica (chiamato scala Beck). The Beck misura sintomi di depressione clinica intervenuti nelle due settimane precedenti la somministrazione del questionario.

Le persone con indole prosociale, contente di fronte a condizioni di equità (ad esempio economiche) totalizzano un punteggio ‘maggiore’ su questa scala quindi hanno un rischio maggiore di aver fatto esperienza di depressione nelle due settimane precedenti rispetto agli individualisti. Ciò resta vero anche a lungo termine, cioè anche se la stessa scala Beck viene riutilizzata sullo stesso campione a un anno di distanza dalla prima prova. (LADYBLITZ).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...