Volo in ritardo o cancellato? Le piattaforme WEB per chiedere un rimborso – WIRED


Se quando il vostro volo è cancellato, in ritardo o in overbooking avete diritto a un rimborso, lo dovete all’Unione Europea. Nonostante sia entrato in vigore 14 anni fa, il regolamento 261 del 2004 ha reso più incisive le misure di tutela dei passeggeri aerei.

Il regolamento si applica a passeggeri che partono da uno stato membro dell’Ue o per un paese dell’Ue da uno stato terzo con una compagnia europea. Prevede che per il ritardo, ossia orario di arrivo pari o superiore alle tre ore rispetto a quelle programmate, una compensazione (250 euro per distanze fino a 1.500 chilometri, 400 per quelle fra 1.500 e 3.500 chilometri e per i voli intraeuropei di oltre 1.500, 600 per tratte superiori ai 3.500 chilometri). Se il ritardo o la cancellazione sono stati causati da una circostanza straordinaria, come sciopero, condizioni climatiche avverse o altre cause non imputabili al vettore, non si ha diritto a richiedere alcuna compensazione. Anche se su questo punto molte compagnie ci marciano.

In ogni caso, nei casi di lungo ritardo, il passeggero ha diritto all’assistenza come pasti e bevande, eventuale pernottamento in hotel compresi i costi di trasferimento.

In caso di overbooking, al passeggero spettano l’assistenza e il trasferimento sul primo volo utile possibile o in data successiva (ma perdendo l’assistenza). Senza dimenticare ovviamente la compensazione, uguale alla precedente o ridotta del 50%, se il volo alternativo prevede un arrivo con ritardo di meno di due ore per distanze entro i 1.

500 chilometri, meno di 3 ore per il secondo scaglione o meno di quattro per l’ultimo.

Stesso discorso in caso di cancellazione del volo. Anche in questo caso il risarcimento non spetta se la cancellazione del volo è stata causata dalle solite circostanze eccezionali. Niente rimborso anche se della cancellazione del volo il passeggero è stato informato con almeno 14 giorni di anticipo o se le variazioni, comunicate entro 7 giorni, comportano slittamenti di due ore per la partenza e di quattro per l’arrivo. Idem per i cambiamenti di orario più limitati, anche se comunicati a meno di una settimana. Infine, c’è una compensazione anche per lo spostamento in una classe inferiore.

Ma come si fa a far valere i propri diritti e incassare i rimborsi? Occorre contattare direttamente le compagnie aeree. Per questo negli ultimi anni sono esplose numerose piattaforme che promettono di occuparsi di tutta la trafila al posto dello sfortunato viaggiatore. Guadagnando di volta in volta su percentuali del rimborso o spese legali. Il meccanismo di partenza è praticamente uguale per tutte (all’articolo hanno risposto tutte quelle attive in Italia, salvo Assopasseggeri, Flightright e Soccorsoalvolo): si fornisce tramite un modulo online il numero del volo, la carta d’imbarco e altre prove con la descrizione dei fatti e dell’assistenza ricevuta (o meno), i dati personali, quelli per l’accredito. airhelp

AirHelp
Caratteristiche

Punta sulle tecnologie proposte per velocizzare le procedure. Lara, per esempio, è un’intelligenza artificiale progettata per predisporre il più rapidamente possibile le operazioni giudiziarie dei ricorsi. “L’investimento di AirHelp in strumenti con intelligenza artificiale aiuta l’azienda a ridurre ritardi amministrativi dovuti a procedure lunghe e complesse” spiega l’amministratore delegato, Henrik Zillmer.

Come guadagna
I servizi di controllo dell’ammissibilità delle richieste di rimborso, lo scanner per le ricevute e i servizi di formazione sui diritti dei passeggeri aerei sono gratuiti. Il compenso fisso corrisponde di solito a circa il 25% del risarcimento previsto.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Dal suo lancio nel 2013 AirHelp dichiara di aver aiutato più di cinque milioni di persone a trattare le richieste di risarcimento delle compagnie aeree per un valore di 300 milioni di euro di rimborso totale.

Volo-in-ritardo.it
Caratteristiche

Volo-in-ritardo dispone di sistemi specializzati che consentono di avere informazioni sui voli e sulle condizioni meteorologiche: il procedimento di convalida delle richieste viene ridotto a pochi minuti.

Come guadagna
La politica aziendale è “nessuna vincita, nessun costo”. Soltanto in caso di successo di un reclamo, ovvero quando la compagnia aerea decide di pagare il risarcimento, Volo-in-ritardo.it trattiene al cliente il 25% della somma, che include anche le spese legali. In caso di insuccesso, invece, i servizi sono gratuiti.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Il tasso di successo è del 98% nei casi che vengono portati in tribunale. “Solamente il 15% dei viaggiatori europei è a conoscenza dei propri diritti di passeggero. Questo significa che il mercato dei reclami per ritardi e cancellazioni dei voli ha un grosso potenziale e per questo la competizione sta aumentando di giorno in giorno“, commenta lo staff della piattaforma.

Sosvolo.com
Caratteristiche

La presa in carico e la gestione della pratica sono immediate, anche se il sito tiene a precisare che le tempistiche necessarie alla conclusione dipendono in gran parte dal comportamento della compagnia. “Sempre più spesso, le compagnie aeree ignorano le richieste che vengono fatte in prima battuta dai singoli passeggeri“, osservano dall’azienda.

Come guadagna
Nessuna percentuale. Il compenso sta nelle spese legali che le compagnie sono tenute a riconoscere al team in caso di successo della procedura ed è separato rispetto al risarcimento ottenuto. In caso di insuccesso, invece, tutto gratis.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Viene effettuata una selezione delle richieste ricevute, accettando solo quelle che lo staff ritiene fondate sulla base di alcune verifiche preventive. Il tasso di successo dichiarato si avvicina al 90%.

Risarcimentovolo.it
Caratteristiche
La pratica può essere affidata con tre semplici clic, fra cui la foto dei documenti essenziali e la firma online dell’accordo, sia dal cellulare con il dito che dal pc fisso con il mouse. A differenza dei concorrenti tratta le pratiche delle compagnie extraeuropee, applicando anche la Convenzione di Montreal che permette di agire anche per i casi di viaggi intercontinentali operati da compagnie extraeuropee, con partenza da un paese extraeuropeo (esempio: New York-Roma con American Airlines),

Come guadagna
Se la piattaforma vince trattiene una percentuale che va dal 25% (chiusura stragiudiziale) al 45% (notifica di citazione in giudizio). In caso di esito negativo, tutti i costi sostenuti rimangono a carico del sito.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Tra il 98 e il 99% di successo dichiarato.

Rimborsoalvolo.it
Caratteristiche

Senza dubbio l’app con cui effettuare la richiesta già direttamente in aeroporto, accelerando i tempi. Entro cinque giorni dalla richiesta viene redatto e inviato un atto di diffida alla compagnia inadempiente e, se il rimborso viene negato, un atto di citazione.

Come guadagna
L’assistenza è gratuita, senza percentuale sull’eventuale somma percepita. Rimborsoalvolo.it si rivale direttamente sulle compagnie aeree. Nei casi di insuccesso è invece il portale stesso a caricarsi dei costi.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Superiore al 90%” dichiarano dalla piattaforma, sia se la pratica si risolve con transazione, sia se viene definita con sentenza.

SkyGenius
Caratteristiche
Operiamo un’analisi approfondita di ciascun volo attraverso una metodologia avanzata che abbiamo affinato nel tempo che viene gestita personalmente dai nostri esperti analisti“, spiega l’ad Matthew Striatti. E aggiunge: “Non scartiamo nessun volo in maniera automatizzata. Ci avvaliamo di perizie esterne dove necessario per dimostrare la risarcibilità dei voli“.

Come guadagna
SkyGenius trattiene il 25% + Iva per coprire i costi della gestione della pratica, soltanto in caso di successo e anche nel caso in cui si debba andare in giudizio.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Effettuiamo un’analisi approfondita che include tutti i dati dei voli, il meteo, e tutte le circostanze straordinarie che possono aver impattato un volo e non ci limitiamo alla richiesta del solo risarcimento di legge“, spiega il fondatore.

Noproblemflights.it
Caratteristiche
Lavoriamo nel settore dei trasporti e del turismo da molti anni e conosciamo i canali giusti verso cui indirizzare le richieste per ottenere un riscontro dalle compagnie aeree con cui abbiamo consolidato un rapporto di fiducia” spiega il cofondatore Alberto De Giosa. Sul sito c’è la funzione Verifica il tuo indennizzo, che elimina tutte le richieste che non possono ottenere la compensazione pecuniaria.

Come guadagna
Noproblemflights trattiene il 25%, Iva inclusa, della compensazioneottenuta solo in caso di esito positivo della richiesta. La percentuale non varia anche nel caso in cui venga fatta causa alla compagnia.

Il tasso di successo delle richieste di rimborso
Il cofondatore parla di “tasso è molto alto, anche grazie al nostro applicativo che filtra alla fonte le richieste che non hanno i presupposti per ottenere l’indennizzo comunitario (che si somma al rimborso del biglietto per le tratte non utilizzate)“.

FONTE: WIRED

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...